Latera

Il paese della castagna

Latera è un piccolo borgo della provincia di Viterbo, situato a 43 chilomentri circa dal capoluogo, siamo a 508 metri slm ad ovest del lago di Bolsena ma poco distanti da esso (si può dire che ci troviamo a metà strada tra i laghi di Bolsena e Mezzano). Il paese è di origine medievale e conserva i tratti tipici del periodo. Latera conta oggi circa 800 abitanti situata nel mezzo di colline ricche di boschi e vegetazione tant’è che uno dei prodotti tipici del luogo è la castagna, la famosa “Marrone di Latera”. 

Un po ‘di storia
La presenza umana nel territorio di Latera fin dall’età Neolitica è stata dimostrata dal ritrovamento di insediamenti preistorici nel lago di Mezzano.
Latera era situata al centro della federazione delle 12 città Etrusche ma i primi cenni storici risalgono all’epoca romana, più precisamente nel XI sec. quando fece parte del patrimonio di S.Pietro in Tuscia e divenne poi comune dopo essere stata assoggettata da Orvieto nel XIII sec.
Nel XIV sec. il Cardinale Albornoz riportò nuovamente Latera sotto il dominio della Chiesa. Nel 1408 i Farnese ebbero la concessione del Vicariato, ed intrapresero numerose iniziative volte a migliorare la piccola cittadina.

Cosa vedere
Il borgo medievale è molto caratteristico, fatto di piccoli vicoli e viuzze, scale e sali scendi.
Tra gli edifici di maggiore interesse ricordiamo quelli religiosi come la Chiesa di San Rocco , costruita nel 1400 come “voto” fatto durante la peste che in quegli anni uccideva centinaia di persone e la Chiesa di San Clemente che è la più grande del paese.
Prima di arrivare nel borgo salendo sopra un promontorio si trova il parco comunale di Pian dell’Aia chiamato comunemente “Castagneti” . Si tratta di un luogo tranquillo dove passeggiare e rilassarsi a stretto contatto con la natura e dove, in autunno si possono raccogliere tante castagne.
Da una collezione privata è nato poi il Museo della Terra , dedicato ad oggetti che raccontano il rapporto della comunità con la propria terra attraverso lo scenografica di essi e l’immersione in feste, giochi, canti e memorie storiche.

Eventi principali
La festa più importante è sicuramente la Sagra del Marrone di Latera , dedicata alla tipica castagna di questa zona. Si svolge gli ultimi due fine settimana di ottobre e offre oltre alla degustazione di caldarroste, quella di vino e altri prodotti tipici.